• Genere:Azione, Thriller, Avventura
  • Regia:Sam Mendes
  • Sceneggiatura:Neal Purvis, Robert Wade, John Logan
  • Cast:Daniel Craig, Judi Dench, Javier Bardem, Ralph Fiennes, Naomie Harris, Bérénice Marlohe, Albert Finney, Ben Whishaw, Rory Kinnear, Ola Rapace, Helen McCrory, Nicholas Woodeson, Bill Buckhurst, Elize du Toit, Ian Bonar, Gordon Milne, Peter Basham, Ben Loyd-Holmes, Tonia Sotiropoulou, Wolf Blitzer
  • Distribuzione:Warner Bros. Italia
  • Produzione:Metro-Goldwyn-Mayer (MGM), Danjaq, Eon Productions
  • Durata:143 minuti
  • Nazione e Anno:Gran Bretagna, USA 2012

Diretto dal premio Oscar Sam Mendes, Skyfall, come abbiamo già visto nella classifica dei film più visti, è in testa  da quando è uscito nelle sale italiane.

Se un recente sondaggio indipendente ha votato Casino Royale come il miglior film della saga, Skyfall, la 23esima avventura dell’agente 007, non faticherà presto a raggiungere le prime posizioni nei cuori degli appassionati. Questo grazie anche a Sam Mendes e al suo team.
Vediamo la trama.

Bond (Daniel Craig) è a Istanbul, impegnato nel compito di recuperare un file molto prezioso che contiene la lista di molti agenti sotto copertura in tutto il mondo. La missione fallisce su tutti i fronti e 007 viene creduto morto.

Ovviamente è vivo,ma Bond sembra cogliere l’occasione per tirarsi fuori da un gioco che ormai sta giocando da troppo tempo, e che ha minato seriamente il suo fisico più che la sua mente.
Ma il pensionamento dura poco perché l’agente 007 è pronto a tornare in servizio non appena vengono attaccate due cose alle quali è molto legato e fedele: l’MI6 e soprattutto M, il suo capo (Judi Dench).

Questo è solo l’inizio di una trama sorprendente, non particolarmente intricata ma incredibilmente avvincente per il modo in cui è stata sviluppata.
Niente giro del mondo,il vero terrorismo è senza bandiera, pronto a colpire su commissione o per volere di una indole malvagia, e sarà la stessa Inghilterra ad essere attaccata.

Per i suoi 50 anni Bond torna a casa, un’avventura inglese nello stile e nel cuore, un omaggio della saga alla sua nazione che rispolvera le paure del suo popolo, tra bombe in metropolitana e attacchi al cuore di Londra.

La vera forza del film è però nella sua struttura e nei suoi interpreti. Sam Mendes, regista premio Oscar per American Beauty, dimostra di non andare nel pallone con un grosso budget tra la sue ,ogni scena è studiata nei minimi dettagli, con una cura e un attenzione degne di nota: lo stile di ripresa, la fotografia del fidato Roger Deakins ,le scenografie, le musiche di Thoman Newman.
Ottimo il cast e lo sviluppo dei personaggi:
Craig ormai È Bond, perfetto, Judi Dench, M, è la vera Bond Girl, e poi,
superstar assoluta Javier Bardem nei panni del folle Silva: arriva dopo 70 minuti e ruba la scena a tutti!