• Genere:commedia
  • Regia:George Lucas
  • Sceneggiatura:George Lucas
  • Cast:Richard Dreyfuss, Ron Howard, Paul Le Mat, Charles Martin Smith, Cindy Williams
  • Distribuzione:Universal Studios
  • Produzione:Lucas Film
  • Durata:110 min
  • Nazione e Anno:USA 1973

Uno spaccato della gioventù americana degli anni 60, trattato con leggerezza di narrazione, ma con intensità di sentimenti: questo è lo spirito di American Graffiti.

Una colonna sonora coinvolgente, con il meglio del rock and roll, l’abbigliamento maschile con le prime t-shirt, i jeans, e per le ragazze i primi twin-set in taglie striminzite sulle gonne a campana, tutto ci riporta ai favolosi anni 60.

Siamo in una cittadina della provincia americana e quattro amici trascorrono l’ultima serata insieme prima che due di loro si accingano a partire per il College nell’East coast.

Uno di loro, John Milner, è già inserito nel mondo del lavoro. Appassionato di auto e di motori, è il campione locale delle corse che in quegli anni i giovani americani, rincorrendo il mito di James Dean e di Marlon Brando, imitavano nella loro pericolosità.

Terry Toad Fields detto “il Rospo” è il mite compagno dei quattro, che ante litteram subisce il bullismo della gang dei dragoni, la banda che spadroneggia in città.

Steve Bolander è il più indeciso dei due candidati al college, perché è legato sentimentalmente alla sorella di Curt Henderson che, last but not least , avendo ricevuto dalla comunità cittadina un prestigioso riconoscimento del suo valore scolastico è invece il più titolato e determinato a continuare gli studi.

Ritrovatisi davanti a un locale per giovani indugiano su come passare la serata e intanto ragionano dei ”massimi sistemi” che sovrintenderanno alla loro vita.

La svolta per Curt è l’incontro in macchina con una bionda che gli accenna un saluto e lo conquista con uno sguardo.

La ricerca notturna di questa improvvisa apparizione coinvolgerà anche gli altri ragazzi, che dimostreranno la loro amicizia e influirà notevolmente sulle decisioni che andranno a prendere.

Non vi racconteremo altro, ma il finale del film lascerà sicuramente rammaricati i meno giovani che, come spesso accade non sempre apprezzano la sana esuberanza dei ragazzi, dimenticandosi che dietro alle apparenze celano di frequente una profonda sensibilità