Arnold Schwarzenegger è un attore, nonché politico ed ex culturista, nato nel 1947 a Thal in Austria.

 

Avviatosi alla carriera culturistica, nella seconda metà degli anni 70’ interpreta varie pellicole di moderato successo, fra le quali va annoverato il grottesco “Ercole a New York”. Il successo arriva con “Conan- Il barbaro”, film del 1982 che consacra la stella austriaca al grande pubblico. Da qui ha una carriera molto lunga che negli anni 80’ lo vede impegnato ora come colonnello (“Commando”), ora come poliziotto (“Danko”), ora come agente Cia (“Predator”), ma soprattutto come cyborg in “Terminator”, film che ebbe 4 sequel.

Negli anni 90’ cambia poco per Schwarzenegger, anche se in questo decennio appare più ironico, basti pensare a film come “Un poliziotto alle elementari”, “Junior”, “Una promessa è una promessa” e “Last Action Hero – L’ultimo grande guerriero”. Negli anni 2000, dopo aver recitato in “Terminator 3- Le macchine ribelli”, accresce il suo impegno politico, tanto è vero che dal 2003 al 2011 assume la prestigiosa carica di governatore della California, anche se in questi anni sono frequenti i suoi camei che gli permettono di non interrompere il suo rapporto “con la settima arte”.

Nel 2011, finito il mandato governativo, ritorna sulle scene, infatti, attualmente ci sono due film in preproduzione che lo vedono come protagonista

Ruvido, alto, palestrato, freddo, inespressivo, queste sono solo alcune delle caratteristiche dell’attore nativo austriaco. Un attore magari incapace di recitare in tragedie shakespeariane ma capace di incarnare pienamente l’immagine e lo stereotipo del cyborg, del poliziotto incorruttibile, dell’eroe mitologico o dell’agente CIA. Un eroe giustiziere che, bisogna ammetterlo, nonostante sia stato un bodybuilder ed un politico è amato anche da coloro che non hanno mai fatto palestra o non hanno mai seguito politica, a testimonianza della verve di questo personaggio capace di sfondare in tre campi, quali la palestra, il cinema e la politica, tanto distanti tra loro.

 

Filmografia:

 

Attore:

Cinema:

  • Ercole a New York (Hercules in New York), regia di Arthur Allan Seidelman (1969)
  • Il lungo addio (The Long Goodbye), regia di Robert Altman (1973) – Cameo – (non accreditato)
  • Il gigante della strada (Stay Hungry), regia di Bob Rafelson (1976)
  • Uomo d’acciaio (Pumping Iron), regia di George Butler e Robert Fiore (1977)
  • Jack del Cactus (The Villain), regia di Hal Needham (1979)
  • Scavenger Hunt, regia di Hal Needham (1979)
  • Conan il barbaro (Conan the Barbarian), regia di Johh Milius (1982)
  • Conan il distruttore (Conan the Destroyer), regia di Richard Fleischer (1984)
  • Terminator (The Terminator), regia di James Cameron (1984)
  • Yado (Red Sonja), regia di Richard Fleisher (1985)
  • Commando, regia di Mark L. Lester (1985)
  • Codice Magnum (Raw Deal), regia di John Irvin (1986)
  • Predator, regia di John McTiernan (1987)
  • L’implacabile (The Running Man), regia di Paul Michael Glaser (1987)
  • Danko (Red Heat), regia di Walter Hill (1988)
  • I gemelli (Twins), regia di Ivan Reitman (1989)
  • Atto di forza (Total Recall), regia di Paul Verhoeven (1990)
  • Un poliziotto alle elementari (Kindergarten Cop), regia di Ivan Reitman (1990)
  • Terminator 2 – Il giorno del giudizio (Terminator 2: Judgement Day), regia di James      Cameron (1991)
  • Last Action Hero – L’ultimo grande eroe, regia di John Mctiernan (1993)
  • Un poliziotto sull’isola (Beretta’s Island), regia di Michael Preece (1994)
  • Tru Lies, regia di James Cameron (1994)
  • Junior, regia di Ivan Reitman (1994)
  • L’eliminatore (Eraser), regia di Chuck Russell (1996)
  • Una promessa è una promessa (Jingle All the Way), regia di Brian Levant (1996)
  • Batman & Robin, regia di Joel Schumacher (1997)
  • Giorni contati (End of Days), regia di Peter Hyams (1999)
  • Il sesto giorno (The 6th Days), regia di Roger Spottiswoode (2000)
  • Danni collaterali (Collateral Damage), regia di Andrew Davis (2002)
  • Terminator 3 – Le macchine ribelli (Terminator 3: Rise of the Machines), regia di Jonathan Mostow (2003)
  • Il tesoro dell’Amazzonia (The Rundown), regia di Peter Berg (2003) – Cameo –(non accreditato)
  • Il giro del mondo in 80 giorni (Around the World in 80 Days), regia di Frank Coraci (2004)
  • I mercenari (The Expendables), regia di Sylvester Stallone (2010) – Cameo – (non accreditato)

 

Cortometraggi:

  • T2 3-D: Battle Across Time, regia di James Cameron (1996)

Televisione:

  • Happy Anniversary and Goodbye, regia di Jack Donohue (1974)
  • The Jayne Mansfield Story, regia di Dick Lowry (1980)
  • Eroe per famiglie (Christmas in Connecticut), regia di Arnold Schwarzenegger (1992) – Cameo – (non accreditato)

Serie televisive:

  • Le strade di San Francisco, regia di Michael Preece (1977) – Stagione 5, episodio 20
  • The San Pedro Beach Bums, regia di Earl Bellamy (1977) – Stagione 1, episodio 10

Documentari:

  • The Comeback (1980)
  • Carnevale a Rio (Carnival in     Rio), regia di Shep Morgan (1983)
  • How Arnold Won the West, regia di Alex Cooke (2004)

Doppiatore:

  • Lincoln (1992)
  • Il Dottor Dolittle 2, regia di Steve Carr (2001)
  • Liberty’s Kids (2002) – Serie TV
  • Cars – Motori ruggenti, regia di John Lasseter (2006)

 

Regista:

Televisione:

  • Eroe per famiglie (Christmas in Connecticut) (1992)

Serie televisive:

  • I racconti della cripta (1989) – Stagione 2, episodio 2

 

Produttore:

  • Last Action Hero – L’ultimo grande eroe (Last Action Hero) (1993)
  • Il sesto giorno (The 6th Day) (2000)