A pochi giorni dall’uscita del nuovo libro di Helen Fielding, Mad about the boy, crescono i rumors sul terzo capitolo della saga dedicata a Bridget Jones. A quanto pare, nonostante la grande attesa per il romanzo, il film non sortisce lo stesso effetto, quanto meno da parte degli attori protagonisti che non si direbbero particolarmente interessati a vestire di nuovo i panni dei personaggi scaturiti dalla penna dell’autrice inglese.

La stessa Renée Zellweger si sarebbe detta interessata ad un terzo capitolo, ma al patto di non dover ingrassare di nuovo pur di interpretare la single più famosa d’Inghilterra. C’è poi la sceneggiatura, che voci di corridoio confermano già pronta, ma che non trova pieno appoggio né da parte della Zellweger, né da quello di Hugh Grant. Chi già tempo fa si disse non interessato a proseguire la sua esperienza con i film ispirati a Bridget Jones è Colin Firth, anche se in realtà nel nuovo romanzo della Fielding la protagonista è vedova, cosa che ha fatto infuriare non di poco i fan che non hanno apprezzato per niente l’eliminazione di Mark Darcy.

Al momento, dunque, fra critiche al libro già prima dell’uscita per questa deliberata cancellazione di uno dei protagonisti del romanzo, e la mancanza di un regista e di una sceneggiatura che convinca gli attori a ritornare sul set, non si ha nessuna certezza che effettivamente le avventure di Bridget Jones ritornino sul grande schermo.

Bridget Jones e il toy boy

La trama del nuovo film, sempre ammesso che si faccia, vede la Jones vedova e con due figli a carico, sempre piena di dubbi ed incertezze, in lotta continua con l’ago della bilancia e con un codice di comportamento normale che proprio non le viene naturale e non riesce ad apprendere.

Così fra una gaffe ed un’altra, la Jones diventa anche tecnologica e racconta la sua vita non più alle pagine di un obsoleto diario, ma sulle quelle di Facebook e di Twitter. Ed è proprio grazie ai social network che la nostra protagonista incontrerà il suo toy boy, un trentenne molto diverso da lei, cinquantunenne insicura e alla ricerca continua di approvazione. Sarà amore? E chi lo sa…