L’uscita ormai è imminente, dal 17 ottobre finalmente sarà nelle sale distribuito dalla Moviemax, un film che ha già fatto discutere molto per la sua particolarità.

Buried – Sepolto, applaudito al Sundance Film Festival, è diventato un caso perchè la pellicola ha un solo attore e una sola laocation.
Il protagonista infatti si svegli rinchiuso all’interno della bara, non ricorda come ci è finito e a susa disposizione ha solo un telefono cellulare, quasi scarico -ovviamente-, una luce e non più di 90 minuti di aria.
Il film dura 94 minuti e quindi viviamo in tempo reale questa angosciante esperienza con il protagonista.
L’attore protagonista è Ryan Reynolds (marito di Scarlett Johansson), che ha dichiarato quanto sia stato difficile girare il film, e l’esordiente Rodrigo Cortés dimostra sicuramente coraggio nell’aver intrapreso questa sfida registica.
Il film infatti è stato girato in soli 17 giorni con un budget di meno di 2 milioni di euro e ha raccolto dalle prime proiezioni solo recensioni positive.

Un thriller che si basa tutta sulla recitazione di Reynolds e che promette un ingranaggio hitchockiano.Il film si basa anche sullo squilibrio tra la situazione di difficoltà in cui si trova il prigioniero e il resto del mondo che invece prosegue nelle normalità. Si sono già visti film ambientati in un solo luogo e anche protagonisti prigionieri di bara (solo in ordine di tempo la Sposa di Tarantino sepolta viva che si libera solo con la forza del suo pugno), ma sicuramente non per l’intero arco del film.

Se cercate un film rilassante, sicuramente non andrete a vederlo, ma se volete essere coinvolti in un’esperienza unica questo il film promette bene.