Il noto personaggio inventato da Antonio Albanese esce dal piccolo schermo e dai teatri per approdare per la sua campagna elettorale al cinema con il film Qualunquamente.

Il film la cui uscita è prevista per il 21 gennaio è diretto da Giulio Manfredonia e prodotto dalla Fandango, che ha anche lanciato il sito del partito di Cetto La Qualunque.

[youtube SX5ectOt-eM]

Gli slogan del nuovo politico sono chiari: “Prima vota e poi rifletti”, “Meno regole più eccezioni”.

Se le ispirazioni del personaggio sono evidenti, la trama del film parte dal rientro in Italia di Cetto La Qualunque, che tornato nel suo paese e indignato per un candidato mosso dall’onestà decide di “salire in politica”. Ha inizio così la sua esilarante campagna elettorale.

Portare un personaggio che di solito vive nel tempo di uno sketch in un lungometraggio è un’operazione sempre rischiosa, i tempi comici sono molto diversi e se non si vuole fare un film raccolta di sketch è difficile trovare la storia adatta.

Antonio Albanese è però un talento e un artista di grande intelligenza, che come attore cinematografico ha già dato alcune prove di bravura e questo suo personaggio ha diverse sfaccettature che possono essere sfruttate.