È uno dei film più chiacchierati degli ultimi mesi quello di Cinquanta sfumature di grigio, trasposizione cinematografica dell’omonimo libro scritto da E. L. James, che oggi torna a far parlar di sé. Dopo la petizione per il cambio dei protagonisti non accettata dalla produzione, ecco però che due cambi effettivamente ci sono stati: va via Charlie Hunnam, che avrebbe dovuto interpretare Christian Grey, e viene sostituito con il nordirlandese Jamie Dornan; va via anche Kelly Marcel, lo sceneggiatore, e al suo posto subentra Mark Bomback.

Se per Hunnam non si conoscono bene i motivi del suo abbandono/allontanamento dal progetto di Cinquanta sfumature di grigio, dall’altro lato si sa bene perché Bomback è stato preferito a Marcel: a quanto pare la James avrebbe definito la sceneggiatura “troppo soft” con una valorizzazione di Grey per niente valida.

Si gira a Milano?

Intanto, pare che la regista, Sam Taylor Johnson, sia in questi giorni a Milano per conoscere Alessandro Proto, l’imprenditore che, stando alle dicerie mai confermate, avrebbe ispirato la James per la realizzazione del personaggio maschile principale.

Oltre a questo, però, si vocifera che una parte delle riprese del film, che avranno probabilmente inizio il prossimo 2 dicembre, saranno effettuate anche a Milano, nel Quadrilatero della Moda. Le voci di corridoio sostengono che nel capoluogo lombardo verranno girate le scene relative al matrimonio fra Grey e la Steele, ma la notizia appare strana in quanto il matrimonio dei due avviene quasi alla fine della trilogia e non all’inizio.

Ad ogni modo, oltre a Milano, sono previsti altri ciak in diverse città europee. Il problema, forse quello maggiore, è che ancora una volta le riprese sono slittate: si sarebbe dovuto cominciare ieri, 5 novembre a girare a Vancouver, ma il tutto è stato posticipato di un mese. Non resta che dirlo per davvero: alla prossima puntata!