Il premio David di Donatello è un premio cinematografico davvero molto importante che viene offerto dall’Accademia del Cinema Italiano e che vuole arrivare a premiare i film, i registi e le sceneggiature migliori del momento ma anche ovviamente i migliori attori e le migliori attrici, i migliori produttori, i migliori musicisti e tutte le migliori figure che da sempre lavorano nei retroscena di un film come i costumisti, i truccatori, gli acconciatori. Niente da invidiare insomma ai Premi Oscar tanto che il David di Donatello viene infatti considerato come il Premio Oscar italiano.

Sono finalmente uscite le nomination per i David di Donatello, nomination decise dalla giuria dell’Accademia che ha votato dal 25 marzo sino al 6 aprile tutti i film in concorso arrivando così a decretare la rosa dei finalisti. Vediamo insieme le nomination più importanti.

Le nomination come miglior film per il David di Donatello 2012 sono:

Si candidano come migliori film stranieri:

  • “Drive” di Nicolas Winding Refn
  • “Hugo Cabret” di Martin Scorsese
  • “Le idi di marzo” di George Clooney
  • “The tree of life” di Terrence Malick
  • “Una separazione” di Asghar Farhadi

Le nomination per il miglior film dell’Unione Europea se le aggiudicano invece:

  • “Carnage” di Roman Polanski
  • “Melancholia” di Lars Von Trier
  • “Miracolo a le havre” di Aki Kaurismaki
  • “Quasi amici” di Olivier Nakache, Eric Toledano
  • “The Artist” di Michel Hazanavicius

Veniamo adesso ai registi. Le nominatuion come miglior regista sono:

  • Paolo Taviani, Vittorio Taviani per il film “Cesare deve morire”
  • Nanni Moretti per il film “Habemus Papam”
  • Ferzan Ozpetek per il film “Magnifica presenza”
  • Marco Tullio Giordana per il film “Romanzo di una strage”
  • Emanuele Crialese per il film “Terraferma”
  • Paolo Sorrentino per il film “This Must Be the Place”

Ricordiamo infine anche le nomination come miglior regista esordiente:

  • Stefano Sollima per il film “ACAB – All Cops Are Bastards”
  • Alice Rohrwacher per il film “Corpo celeste”
  • Andrea Segre per il film “Io sono Li”
  • Guido Lombardi per il film “La-bas educazione criminale”
  • Francesco Bruni per il film “Scialla! (Stai sereno)”