• Genere:commedia
  • Regia:Pappi Corsicato
  • Sceneggiatura:Pappi Corsicato, Monica Rametta, Gianni Romoli
  • Cast:Laura Chiatti, Alessandro Preziosi, Lino Guanciale, Iaia Forte, Angela Goodwin, Franco Giacobini, Fabrizio Contri, Giancarlo Cauteruccio, Armando Ninchi, Paolo Graziosi, Elisa Di Eusanio, Rosalina Neri, Clelia Piscitello
  • Distribuzione:Officine UBU
  • Produzione:R&C Produzioni, R&C Produzioni
  • Durata:84 min
  • Nazione e Anno:Italia - 2012

Bella non poteva essere che il più azzeccato dei nomi per una donna come lei. Esuberante, splendida ed ambiziosa, Bella è conduttrice in tv di un famoso programma dedicato alla chirurgia plastica: va da sé, dunque, che l’apparire per questa donna sia tutto. Non è neanche un caso, quindi, che suo marito sia Renè, chirurgo estetico che effettua gli interventi proprio all’interno del programma condotto da Bella.

Una carriera tutta in ascesa per la conduttrice, fino a quando le cose cominciano a precipitare: il programma ha subito un forte calo di ascolti e Bella viene licenziata. La motivazione? La faccia della donna ha ormai stancato: occorre un nuovo volto per il programma, una ventata di freschezza. Infuriata per questa decisione del network, Bella lascia gli studi e, sulla strada del ritorno verso casa, ha un brutto incidente. Per ironia della sorte, la donna resta fortemente sfigurata. Ma Bella non si arrende neanche dinanzi a questo.

Decide di fare di questo incidente un volano per rincominciare, per riproporsi al pubblico in maniera decisamente discutibile: farsi ricostruire il volto dal marito davanti alle telecamere, quello stesso viso che, solo qualche tempo prima, era stato vanto e sdegno.

Pappi Corsicato ritorna al cinema con un film ambizioso e paradossale, Il volto di un’altra, in concorso al Festival di Roma nel 2012, e che punta tutto sulla critica alle nuove manie dell’estetica, in un discorso spesso portato all’esasperazione degli eccessi plastici. «È una variazione sui temi della chirurgia plastica e dei media, e anche un po’ una metafora di quello che succede oggi – spiega in conferenza stampa il regista -. Uno dei temi è che oggi va bene tutto, ogni cosa e il suo contrario, perciò volevo raccontare questo senso di totale sbandamento in cui passa tutto, anche il cambiare faccia, anche il motivo per cui all’ultimo momento la si sta cambiando. Io trovo che quello che succede oggi sia tragicomico, quindi questo film alla fine è un po’ una summa dei miei scombinati pensieri su questo. Inoltre – conclude – mi sono divertito a metterci dentro tutto quello che mi piace: l’arte, la musica, l’estetica e il cinema».

Nelle vesti di Bella troviamo Laura Chiatti, molto felice di interpretare un personaggio particolare e completo come la protagonista di Il volto di un’altra. «È un film che mi ha arricchito moltissimo perché Pappi mi ha molto bacchettato. Io sono molto pigra e quindi anche nella recitazione tendo sempre ad amare i personaggi realistici perché mi sforzo di meno e invece lui è riuscito a farmi entrare nei panni di questa donna molto lontana da me perché sicura di sé e molto ambiziosa, che vuole essere sempre perfetta ed è disposta a far di tutto pur di arrivare». Nel cast troviamo anche Alessandro Preziosi nei panni di Renè, Iaia Forte – fra le attraici preferite di Corsicato – e Lino Guanciale.