Inside Job“, il film sulla crisi della finanza del 2008, diretto da Charles Fergusson, ha vinto l’Oscar come miglior film-documentario.

“Inside Job”, espressione inglese per indicare il crimine commesso da chi ha le mani in pasta, racconta l’assassinio dell’economia mondiale come se fosse un giallo attraverso la voce narrante dell’attore Matt Demon.

Il film racconta, attraverso una serie di ricerche, analisi e interviste nei campi della finanza e della politica, l’emergere di una corruzione mondiale che ha minato l’economia internazionale, i cui costi superano i 20 miliardi di dollari. Lo scopo della pellicola è dimostrare come la crisi poteva essere evitata, visti gli allarmi lanciati da esperti di tutto il mondo in tempi ancora non sospetti, e individuare le vere cause del collasso finanziario mondiale.

Il regista al ritiro dell’ambita statuetta ha così denunciato:

“Perdonatemi ma voglio sottolineare che, a tre anni di distanza dalla terribile crisi provocata dalle frodi finanziarie, ancora nessun executive è stato arrestato. E questo è sbagliato”.

Il film documentario arriverà presto in Italia, presso tutte le librerie, edito da Feltrinelli.

Dopo aver distribuito negli ultimi due anni “Man on Wire” di James Marsh e “The Cove” di Louie Psihoyos, rispettivamente premiati agli Oscar 2009 e 2010 come miglior documentari, la Feltrinelli distribuirà, nella collana Real Cinema, il documentario di Charles Ferguson che ha trionfato agli Oscar: “Inside Job: chi ci ha rubato il futuro”.

[youtube p7BGtRKVY2M]