Fin dall’uscito del terzo capito di Juraassic Park, Mark Protosevich e Steven Spielberg avevano pensato ad un necessario quarto capitolo sulla saga dei dinosauri più famosi dell’era contemporanea. Lo scorso gennaio la notizia dell’uscita di Jurassic Park IV il prossimo 13 giugno 2014 aveva esaltato le folle dei fan, ma dopo l’annuncio è seguito il vuoto più totale. Giunti ad un anno dalla fatidica data, la Universal Pictures è stata costretta ad ufficializzare quello che ormai tutti temevano: Jurassic Park IV slitta a data da destinarsi, probabilmente nel 2015.

«Insieme al regista – si legge nel comunicato stampa ufficiale degli studios – la Universal ha deciso di far uscire Jurassic Park IV in un secondo momento, dando così allo studio e al regista il tempo adeguato per dare in pasto al pubblico la migliore versione possibile del quarto capitolo dell’amato franchise Universal. Non potremmo essere più entusiasti della visione che Colin Trevorrow ha ideato per questo film, e non vediamo l’ora di vedere come lui e i produttori abbiano creato un altro grande capitolo nella storia di questo franchise».

Il comunicato, sebbene sia sibillino, lascia l’amaro in bocca, in quanto non si sa davvero nulla sul questo attesissimo quarto capitolo della saga, ma aleggia l’atroce dubbio che a lungo andare il progetto possa essere ancora procrastinato fino a cadere nel dimenticatoio. Eppure il seguito di Jurassic Park si prospetta come uno degli eventi più attesi in sala, uno di quei film che non si può non vedere, anche solo per filiazione affettiva.

Le uniche cose che al momento si conoscono d Jurassic Park IV è che non ci sarà Spielberg dietro la macchina da presa, ma Colin Trevorrow, mentre la sceneggiatura è affidata a Rick Jaffa e Amanda Silver, gli stessi de L’alba del Pianeta delle Scimmie. Certo, realizzare un sequel che sia all’altezza dei precedenti non appare facile, così come non è affatto semplice scegliere le giuste locations e gli attori per delineare la trama di una delle storie più amate di sempre. In più, se per davvero il nuovo capitolo di Jurassic Park dovesse uscire nelle sale l’estate del 2015, la pellicola si troverebbe a competere con altri importanti blockbuster, come The Avengers 2, Star Wars – Episodio VII e Pirati dei Caraibi 5.

Un po’ di storia

Tratto dal romanzo omonimo di Michael Crichton, i diritti per il Jurassic Park cinematografico vennero acquistati da Steven Spielberg prima che il libro uscisse nel 1990, e lo stesso scrittore venne assunto per redigere la sceneggiatura. Quando nel 1993 esce nelle sale, incassa ben 920 milioni di dollari, divenendo di fatto il maggior successo cinematografico dell’epoca.

Nel 1997 esce il secondo capitolo, Il mondo perduto – Jurassic Park, sempre tratto da un libro di Crichton. Nel 2001, invece, esce il terzo capitolo, Jurassic Park III che però non ottiene il successo dei due precedenti episodi, addirittura giudicato dalla critica come un film privo di spessore e prevedibile.