Keau Reeves è un attore canadese.

Nato il 2 settembre 1964 a Beirut in Libano, si trasferisce da piccolo con la madre in Canada.

I suoi primi esordi riguardano film come “L’esecuzione…una storia vera” o “I mastini della pace”, anche se il primo vero successo è da additare al film “Le relazioni pericolose” dove interpreta una parte secondaria. Dopo diverse commedie, fra le quali “Ti amerò…fino ad ammazzarti”, coglie un notevole successo, sia di critica che di pubblico, con “Point Break – Punto di rottura”. Gli anni 90’ a Reeves portano tantissimo successo. Se con “Belli e dannati” diventa un mito giovanile, con “Dracula di Bram Stoker” ha la possibilità di interpretare un capolavoro peraltro diretto dal maestro Francis Ford Coppola. Ai grandi registi quindi piace molto l’attore nativo libanese, non a caso Bertolucci lo sceglie per il ruolo di Siddhartha ne il “Piccolo Buddha”; inoltre, il Reeves degli anni 90’ sembra quasi un “Re Mida”, non a caso nel 94’ interpreta un film quale “Speed” che, malgrado una trama che avrebbe potuto generare una semplice “americanata”, ottiene 2 Oscar e un notevole successo di critica. Se il 97’ è la volta del “finto-horror” “L’avvocato del diavolo”, il 99’ è la volta del cyberpunk “Matrix”, un vero e proprio cult capace di generare 2 sequel e crearsi una miriade di proseliti. Negli anni 2000 ottiene successo anche con altri film, fra i quali “The Gift – Il dono”, “Costantine”, “La casa sul lago del tempo” e “Ultimatum alla terra”. L’ultimo suo film è “Henry’s Crime” del 2011.

Capace di spaziare dalla commedia al dramma, dal film in costume al thriller, dall’horror alla fantascienza, Reeves è uno degli attori più poliedrici di Hollywood.

Amato dalla critica e dal pubblico, possiamo dire che a Reeves manca ancora solo una cosa: l’Oscar.

 

Filmografia

  • I mastini della pace (Brotherhood of Justice) (1986) , regia di Charles Braverman
  • L’esecuzione…una storia vera (Act of Vengeance) (1986) – Film TV, regia di John Mackenzie
  • Permanent record, regia di Marisa Silver (1988)
  • Le relazioni pericolose (Dangerous Liaisons), (1988), regia di Stephen Frears
  • Parenti, amici e tanti guai (Parenthood) (1989), regia di Ron Howard
  • Ti amerò…fino ad ammazzarti (I Love You to Death) (1990), regia di Lawrence Kasdan
  • Zia Julia e la telenovela (Tune in Tomorrow), regia di Jon Amiel
  • Point break, Punto di rottura (Point Break) (1991), regia di  Kathryn Bigelow
  • Belli e dannati (My Own Private Idaho), regia di Gus Van Sant
  • Dracula di Bram Stoker (Dracula) (1992), regia di Francis Ford Coppola
  • Molto rumore per nulla (Much Ado About Nothing) (1993), regia di Kenneth Branagh
  • Cowgirl il nuovo sesso (Even Cowgirl Get the Blues) (1993), regia di Gus Van Sant
  • Piccolo Buddha (Little Buddha) (1993), regia di Bernardo Bertolucci
  • Speed (1994), regia di Jan de Bont
  • Johnny Mnemonic (1995), regia di Robert Longo
  • Il profumo del mosto selvatico (A Walk in the Clouds) (1995), regia di Alfonso Arau
  • Reazione a catena (Chain Reaction) (1996), regia di Andrei Davis
  • L’avvocato del diavolo (The Devil’s Advocate) (1997), regia di Taylor Hackford
  • Matrix (The Matrix) (1999), regia di Andy Wachowski, Larry Wachowski
  • Le riserve (The Replacements) (2000), regia di Howard Deutch
  • The Watcher (2000), regia di Joe Charbanic
  • The gift-Il dono (The Gift) (2000), regia di Sam Raimi
  • Sweet November-Dolce Novembre (Sweet November) (2001), regia di Pat O’ Connor
  • Hardball (2001), regia di Brian Robbins
  • Matrix Reloaded (2003), regia di Andy Wachowski, Larry Wachowski
  • Matrix Revolution (2003), regia di Andy Wachowski, Larry Wachowski
  • Tutto può succedere-Something’s gotta give (2003), regia di Nancy Meyers
  • Thumsucker – Il succhiapollice (Thumbursucker) (2005), regia di Mike Mills
  • Constantine (2005),  regia di Francis Lawrence
  • La casa sul lago del tempo (The Lake House) (2006), regia di Alejandro Agresti
  • La notte non aspetta (Street Kings) (2008), regia di David Ayer
  • Ultimatum alla terra (The Day the Earth Stood Still) (2008), regia di Robert Wise
  • The Private Lives of Pippa Lee (2009), regia di Rebecca Miller

Henry’s Crime (2010), regia di Malcolm Venville