Kevin Costner nasce nel 1966 a Lynwood negli U.S.A. nel 1955.

Di origini cherokee, irlandesi e tedesche, l’attore si fa conoscere negli anni 80’ interpretando svariati film di successo. L’anno di grazia comunque è il 1985 quando recita in ben 4 lungometraggi, fra i quali “Silverado” e “Fandango”. Nel 1986 è la volta di “Senza Via di Scampo”, mentre nel 1987 è la volta del blokbuster “Gli Intoccabili”, film ispirato alla squadra che ha arrestato il boss Al Capone.

La svolta avviene comunque nel 1990 quando recita e dirige il capolavoro “Balla coi lupi” che ottiene 6 premi oscar, fra i quali quello per miglior film e miglior regia. Il 1990 è pure l’anno di “Revenge”, al quale seguono film come “Robin Hood-Principe dei ladri”, “JFK- Un caso ancora aperto” e “Un mondo perfetto” che consacrano definitivamente Costner come star hollywoodiana.

Dal 1995, invece, inizia per l’attore americano un moderato declino dovuto al flop di due film quali “Waterworld”, uno dei film più costosi della storia del cinema, e “L’Uomo del giorno dopo”. Bisogna comunque dire che dal 1997 in poi l’attività di attore per Costner è floridissima solo che nel suo palmares, fatta qualche eccezione quale “Terra di confine”, si aggiungono opere cinematografiche meno dense di quelle che aveva interpretato precedentemente, ad esempio interpreta il melò “Le parole che non ti ho detto”, film che ottiene un certo successo di pubblico anche se presenta un Costner del tutto diverso da quello di “Balla coi lupi” o “Gli Intoccabili”.

La carriera di Costner è vastissima (circa 40 film in 30 anni), anche se la sua carriera di superstar si è fermata nella seconda metà degli anni 90’, forse per scelte sbagliate, anche se bisogna ammettere che la seconda metà degli anni 90’ è il periodo dei vari Di Caprio, Crowe, Reeves e Depp, tanto per citarne alcuni, che costituiscono l’ultima generazione di star hollywoodiane che, gradualmente, hanno preso il posto dei vari Stallone, Costner, Swarzenneger e Ford.

FILMOGRAFIA :

Attore:

  • Chasing Dreams (1972), regia di Therese Conte e Sean Roche
  • Night Shift – Turno di notte (Night Shift) (1982), regia di Ron Howard
  • Frances (1982), regia di Grame Clifford
  • Tavolo per cinque (Table for Five) (1983), regia di Robert Lieberman
  • Amore e morto al tavolo da gioco (Stacy’s Knights) (1983) regia di Jim Wilson
  • Testament (1983), regia di Lynne Littman
  • Trappola per un killer (The Gunrunner) (1984), regia di Nardo Castello
  • Fandango (1985), regia di Kevin Reynolds
  • Silverado (1985), regia di Lawrence Kasdan
  • Il vincitore (American Flyers) (1985),  regia di John Badham
  • Storie incredibili (Amazing Stories) (1985), regia di Steven Spielberg
  • Sizzle Beach, U.S.A. (1986), regia di Richard Brander
  • Senza via di scampo (No Way Out) (1986), regia di Roger Donaldson
  • Indiziato di assassinio (Shadows Run Black) (1986), regia di Howard Heard
  • Gli intoccabili (The Untouchables) (1987), regia di Brian De Palma
  • Bull Durham – Un gioco a tre mani (Bull Duhram) (1988), regia di Ron Shelton
  • L’uomo dei sogni (Field of Dreams) (1989), regia di Phil Alden Robinson
  • Revenge, vendetta (Revenge) (1990), regia di Tony Scott
  • Balla coi lupi (Dances with Wolves) (1990), regia di Kevin Costner
  • Robin Hood: principe dei ladri (Robin Hood: Prince of Thieves) (1991), regia di Kevin Reynolds
  • JFK – Un caso ancora aperto (JFK) (1991), regia di Oliver Stone
  • La guardia del corpo (The Bodyguard) (1992), regia di Mick Jackson
  • Un mondo perfetto (A Perfect World) (1993), regia di Clint Eastwood
  • Wyatt Earp (1994), regia di Lawrence Kasdan
  • The War (1994), regia di Jon Avnet
  • Waterworld (1995), regia di Kevin Reynolds
  • Tin Cup (1996), regia di Ron Shelton
  • L’uomo del giorno dopo (The Postman) (1997), regia di Kevin Costner
  • Le parole che non ti ho detto (Message in a Bottle) (1999), regia di Luis Mandoki
  • Gioco d’amore (For Love of The Game) (1999), regia di Sam Raimi
  • Thirteen Days (2000), regia di Roger Donaldson
  • La Rapina (3000 Miles to Graceland) (2001), regia di Demian Lichtenstein
  • Il segno della libellula – Dragonfly (Dragonfly) (2002), regia di Tom Shadyac
  • Terra di confine – Open Range (Open Range) (2003), regia di Kevin Costner
  • Litigi d’amore (The Upside of Anger) (2005), regia di Mike Binder
  • Vizi di famiglia (Rumor Has It…) (2005), regia di Rob Reiner
  • The Guardian – Salvataggio in mare (2006), regia di Andrew Davis
  • Mr. Brooks (2007), regia di Bruce A. Evans
  • Swing Vote – Un uomo da 300 milioni di voti (2008), regia di Joshua Michael Stern
  • The New Daughter, regia di Luis Berdejo (2009)
  • The Company Men, regia di John Wells (2010)

Regista :

  • Balla coi lupi (Dances with Wolves) (1990)
  • L’uomo del giorno dopo (The Postman) (1997)
  • Terra di confine – Open Range (Open Range) (2003)

Produttore:

  • Revenge – Vendetta (1990)
  • Balla coi lupi (Dances with Wolves) (1990)
  • La guardia del corpo (1990)
  • Rapa Nui (1994)
  • Wyatt Earp (1994)
  • Waterworld (1995)
  • Indiani d’America, documentario (1995)
  • L’uomo del giorno dopo (1997)
  • Le parole che non ti ho detto (1999)
  • Thirteen Days (2000)
  • Terra di confine – Open Range (2003)

The Tortilla Curtain (2005)