• Genere:Fantasy,animazione,avventura
  • Regia:Peter Ramsey, William Joyce
  • Sceneggiatura:David Lindsay-Abaire
  • Cast:Jude Law, Hugh Jackman, Chris Pine, Isla Fisher, Alec Baldwin, Dakota Goyo Ruoli ed Interpreti
  • Distribuzione:Universal Pictures
  • Produzione:Universal Pictures, DreamWorks Animation
  • Nazione e Anno:2012

Babbo Natale, il Coniglietto Pasquale, la Fata dei Dentini e Sandman: questi i nomi dei 4 guardiani che proteggono i bambini, si adoperano per renderli felici lavorando alacremente alla buona riuscita della loro attività/festività d’elezione.
C’è però un nemico in agguato, che dopo molto tempo è riuscita a liberarsi dalla prigione in cui era stato rinchiuso: è l’Uomo Nero, che cerca di distruggere la fede dei bambini nei 4, rendendoli così vulnerabili e succubi della paura, elemento di cui è signore.

Solo l’aiuto di Jack Frost, il quinto confuso e smemorato guardiano designato dall’Uomo della Luna, potrà salvare il mondo dell’innocenza. Il ragazzo che padroneggia il potere del ghiaccio, infatti, rappresenta la chiave per sconfiggere le tenebre che si stanno avvicinando.

Ispirato ai romanzi per ragazzi scritti da William Joyce, il film è un piccolo gioiello per gli occhi, che mostra la potenzialità della computer grafica al suo massimo, pur senza strafare. Funzionale, ma debordante in dettagli grandi e piccoli, di sicuro la veste grafica del film è l’aspetto che meglio funziona nell’intera operazione.

Una sceneggiatura che poteva risultare pesantemente didattica e didascalica si distende invece in un andamento narrativo molto lieve e leggiadro, in cui battute, scontri all’arma bianca e predicozzi morali si alternano, alternati con mano ferma e maestria.

Grande attenzione è stata dedicata allo sviluppo dei personaggi, molto interessanti per come sono stati concepiti a partire dall’immagine tradizionale, ma il vero punto forte della messa in scena sono le scene ipercinetiche di scontri, voli, corse a perdifiato sullo slittino. In questo senso la regia di Peter Ramsey ha fatto un grande lavoro.
http://www.youtube.com/watch?v=Dsxk3c57_f4

Fino ad un mese fa era il favorito per gli Oscar 2013. Poi è arrivata la premiere mondiale al Festival di Roma, e soprattutto la poca attenzione da parte della critica a stelle e strisce, che non l’ha apprezzato più di tanto.