• Regia:Chris Gorak
  • Sceneggiatura:Jon Spaihts
  • Cast:Emile Hirsch, Olivia Thirlby, Rachael Taylor, Max Minghella, Joel Kinnaman, Dato Bakhtadze, Veronika Ozerova, Yuriy Kutsenko, Artur Smolyaninov, Nikolay Efremov
  • Distribuzione:20th Century Fox
  • Produzione:Regency Enterprises

Tra i film di fantascienza più attesi di questa stagione troviamo sicuramente “L’ora nera”, film che arriva nelle nostre sale cinematografiche il 20 gennaio 2012 per la regia di Chris Gorak.

“L’ora nera” è un film di fantascienza che parla di un attacco alieno alla terra, l’ennesimo film catastrofico sul nostro pianeta. Puntare su un film di queste genere è oggi come oggi una scelta piuttosto difficile da portare avanti. Si tratta di storie infatti che sono state narrate più e più volte ed è praticamente impossibile almeno per un po’ di anni che nuovi effetti speciali possano davvero arrivare ad abbagliare il pubblico. Perché allora scegliere una storia di questa tipologia? Perché qualcosa di nuovo in realtà questa storia lo possiede.

Gli alieni che troviamo ne “L’ora nera” sono come prima cosa degli alieni invisibili. Abituati a vedere omini verdi che si aggirano per le strade, robot di dimensioni davvero gigantesche o altre tipologie di creature qui in questa nuova pellicola non vedremo invece assolutamente niente. Un nemico invisibile è ovviamente un nemico ancora più pericoloso e con esso le scene del film si trasformano in momenti di pura tensione e di paura. Non solo, perché gli alieni arrivano sulla terra in cerca di energia elettrica, quella stessa energia elettrica che li rende però vulnerabili perché mostra il loro passaggio.

Un altro punto originale della storia è l’ambientazione. La maggior parte dei film di fantascienza di questa tipologia ci ha abituato alle metropoli americane ma questa volta invece ci troviamo catapultati a Mosca. Una visuale insomma davvero molto diversa rispetto a quella a cui siamo abituati che inoltre offre la possibilità di isolare i personaggi principali della storia. Si tratta infatti di un gruppo di giovani ragazzi americani che non possono comunicare quindi in modo adeguato con le persone intorno a loro.

Questi sono gli ingredienti della storia di questa nuova pellicola, ingredienti che potrebbero quindi renderla davvero originale e di grande successo.