• Genere:Azione, Fantascienza, Fantasy
  • Regia:Zack Snyder
  • Sceneggiatura:David S. Goyer, Jonathan Nolan
  • Cast:Henry Cavill, Michael Shannon, Amy Adams, Kevin Costner, Diane Lane, Julia Ormond, Laurence Fishburne, Russell Crowe, Michael Kelly, Ayelet Zurer, Antje Traue, Jadin Gould, Tahmoh Penikett, David Paetkau, Richard Schiff, Christopher Meloni
  • Distribuzione:Warner Bros. Italia
  • Produzione:Warner Bros. Pictures, Legendary Pictures, DC Entertainment, Cruel & Unusual Films, Syncopy, Atlas Entertainment
  • Durata:143 Min
  • Nazione e Anno:USA 2013

Nuovo film sulla mitica figura di Superman con L’uomo d’acciaio (Man of Steel) diretto da Zack Snyder ed interpretato da un cast di grandi nomi. Il film, uscito nelle sale italiane lo scorso 20 giugno, è il primo in classifica la box office, un successo probabilmente atteso considerando che le storie sui super eroi fanno sempre presa sul pubblico di ogni età e che la sagace intuizione di privilegiare grandi nomi del cinema spinge di certo gli spettatori ad una visione “obbligata”.

Protagonista del film nei panni di Superman/Clark Kent è Henry Cavill, mentre Lois è interpretata da Amy Adams. Il direttore del giornale Daily Planet è Perry White, mentre i genitori adottivi di Superman, Martha e Jonathan Kent, sono Diane Lane e Kevin Costner. Nei panni, invece, dei genitori biologici del super eroe abbiamo Ayelet Zurer e Russell Crowe.

L’uomo d’acciaio racconta la storia di Superman dagli inizi, quando il piccolo Kal-El viene spedito sulla terra dal padre Jor-El poco prima che Krypton venga completamente distrutto. Il bambino cresce con la consapevolezza di essere diverso da tutti gli altri bambini e di avere dei poteri che, intuisce, deve usare per compiere una importante missione a lui ancora conosciuta. Solo quando il generale Zod arriverà sulla terra con il suo piano di morte e distruzione, allora il nostro Clark Kent capirà che sarà lui la speranza per l’umanità: è lui l’unico Superman.

L’uomo d’acciaio al Taormina Film Festival

Superman è sbarcato al completo al Taormina Film Festival con un nutrito gruppo di attori – Henry Cavill, Russell Crowe, Amy Adams, Michael Shannon, Antje Traue – completato dalla presenza del regista Zack Snyder. Gli attori ed il regista – accompagnati da uno stuolo di circa 100 addetti della Warner Bros America pronti a soddisfare ogni esigenza del cast – hanno presentato al pubblico L’uomo d’acciaio, rispondendo con garbo e divertimento alle domande dei giornalisti.

Ovviamente, l’attenzione maggiore è caduta su Russell Crowe, da sempre sotto l’occhio mediatico del gossip di Hollywood per i suoi chili di troppo. Ma l’attore australiano ha glissato le insinuazioni con un sorriso: «La mia maledizione è che ogni volta che faccio un film, mi costringono a perdere peso – risponde -. Non c’è modo di evitarlo. Nel cinema purtroppo funziona così».

Crowe si trova per la prima volta a recitare in un film dedicato ad un super eroe, un genere da sempre rifiutato per idiosincrasia, ma al quale ha alla fine ceduto dopo numerose lusinghe. «Non mi sono mai piaciuti i film di supereroi, non li ho nemmeno mai visti – precisa l’attore -. Se devo essere sincero, confesso che non mi sono perso un film di Marlon Brando eccetto quello di Richard Donner in cui è il padre di Superman». Forse la crisi colpisce anche Hollywood?