Il mondo del cinema è in lutto dopo la morte drammatica di Paul Walker famoso per il ruolo dell’agente infiltrato nei circuiti delle corse clandestine in Fast & Furious. Lo scorso week end, Walker si trovava a Valencia, nei pressi di Los Angeles, ed era alla guida della Porsche Carrera Gt. di un suo amico quando l’alta velocità l’ha tradito, facendolo sbattere prima contro un palo della luce e poi contro un albero, con successiva esplosione l’auto. L’autopsia sul corpo, secondo indiscrezioni, sarebbe stata procrastinata a data da definirsi.

Walker si stava recando – assieme con il proprietario della Porsche, deceduto sul colpo anche lui – ad un evento benefico organizzato dalla Reach Out Worldwide, la sua associazione, per raccogliere fondi da inviare alla popolazioni colpite dal tifone Haiyan nelle Filippine.

L’annuncio shock sui social

La notizia è stata data con un semplice messaggio sulla pagina Facebook dell’attore:

È con profonda costernazione che ci troviamo a confermare che Paul Walker è morto oggi in un tragico incidente. Era passeggero dell’auto di un amico, ed entrambi hanno perso la vita“.

Costernazione arriva anche dai colleghi, primo fra tutti Vin Diesel, con il quale stava lavorando al settimo episodio di Fast & Furious. Diesel ha postato una foto su Instagram che li ritraeva assieme commentando “Fratello, mi mancherai tantissimo. Sono senza parole. Nel cielo c’è un nuovo angelo. Riposa in pace“.