• Genere:Azione, Fantascienza, Avventura
  • Regia:Joseph Kosinski
  • Sceneggiatura:Joseph Kosinski, Michael Arndt
  • Cast:Tom Cruise, Morgan Freeman, Nikolaj Coster-Waldau, Olga Kurylenko, Zoe Bell, Melissa Leo, Andrea Riseborough
  • Distribuzione:Universal Pictures Italia
  • Produzione:Chernin Entertainment, Radical Pictures, Universal Pictures
  • Durata:110 min
  • Nazione e Anno:USA 2013

Sbanca il botteghino italiano e statunitense Oblivion, la nuova pellicola diretta da Joseph Kosinski ed interpretata da Tom Cruise. La storia è tratta da una graphic novel ancora inedita realizzata dallo stesso regista, il che sancisce un filone di “fumettizzazione” della cinematografia americana sempre più profuso e, stando ai risultati, il pubblico sembra gradire, quanto meno sotto l’aspetto degli incassi.

La critica ufficiale, infatti, non sembra unanime nel giudizio positivo di Oblivion, ma al botteghino i risultati sono decisamente eccellenti, il che rivela un forte interesse del pubblico nonostante le opinioni formali. Probabilmente, fra i punti a favori di Oblivion, c’è il fatto che siano molti i rimandi alla cinematografia fantascientifica recente, da Moon a Wall – E passando per Il pianeta delle scimmie, ma senza dimenticare di omaggiare grandi classici del genere come 2001: Odissea nello spazio e Matrix.

A tratti un po’ melanconico, Oblivion è un film dedicato agli appassionati del genere fantascientifico, coloro che non disdegnano gli omaggi plurimi al tema e che amano il lieto fine: perché in fondo, dopo tanta distruzione, guerra e intrighi di palazzo, un happy ending – probabilmente a metà – non lo si nega neanche ad un film luccicante d’acciaio e vibrante azzurrino come questo di Kosinski.

La trama

Seconda metà degli anni 2000. La Terra è ormai devasta a seguito della feroce guerra nucleare combattuta fra umani ed alieni invasori. Nonostante la vittoria del genere umano sugli extraterrestri, la Terra non è più un luogo dove poter abitare: la distruzione della Luna ha provocato maremoti, tsunami e sconvolgimenti vari a danno del pianeta, che hanno portato alla drammatica decisione di trasferire il genere umano su Titano.

E mentre la migrazione è in atto, alcuni soldati restano sulla Terra per controllare alcuni grossi macchinari, gli hydro-rings, utili per risucchiare le ultime risorse naturali presenti e portale sul nuovo pianeta. Jack e Victoria sono rimasti sulla terra per pensare alla manutenzione dei Droni, ovvero dei sofisticatissimi robot guerrieri atti a sterminare gli ultimi alieni sopravvissuti al conflitto. I due soldati prendono ordini da “Sally” che dalla colonia spaziale – istituita per agevolare  il passaggio degli umani nell’attesa di imbarcarsi verso Titano – impartisce le direttive mediante video: solo quando la missione sarà terminata e tutte le risorse prosciugate potranno recarsi su Titano.

Ma proprio quando la loro missione volge al termine, ecco che Jack e Victoria trovano una astronave distrutta con a bordo alcuni astronauti lanciati nello spazio anni addietro e che ora il sistema non riconosce: i Droni, infatti, attaccano gli astronauti a morte, come se fossero degli alieni invasori, e Jack riesce a salvare solo una persona. La scoperta di questa astronave e il confronto con l’unica superstite, Julia, porterà Jack a mettere in discussione tutto ciò che credeva di sapere, ponendolo davanti ad uno scenario che mai avrebbe pensato di affrontare, dove la verità e la realtà che lui pensava ovvia, non lo è affatto. Per Jack sarà solo l’inizio di una avventura che cambierà per sempre il suo destino.