Rango è un film di animazione che ha riscosso un successo davvero enorme riuscendo addirittura ad aggiudicarsi la vittoria degli Annie Awards, il prestigioso riconoscimento che ogni anno viene offerto ai migliori film di animazione proposti al cinema, i film meglio realizzati ovviamente ma anche quelli più originali.

Rango non poteva non vincere gli Annie Awards visto che in quanto ad originalità ne ha davvero da vendere. Rango vede come protagonista uno stravagante e alquanto bizzarro camaleonte, doppiato nella versione originale da Johhny Depp, che dopo anni di cattività costretto a vivere in una bolla di vetro con una palma finta e una bambola malridotta si trova finalmente libero per pura casualità.

Rango si crede un attore e così una volta arrivato in una cittadina polverosa del deserto si adegua al copione, un copione di un film western ovviamente. Eccolo quindi il nostro eroe che con tutta la sua intraprendenza riesce a mettersi a capo dei topi, dei rettili e degli anfibi per riuscire a trovare l’acqua necessaria per la sopravvivenza di tutti.

Un film d’animazione divertente e davvero molto simpatico ideale per i bambini. Un film d’animazione però nato anche per piacere agli adulti viste le reminiscenze western e la capacità di portare la mente dello spettatore a riflettere sulle problematiche ambientali più pregnanti di questo periodo, problematiche davvero importanti che è giusto che anche i film al cinema inizino a prendere in considerazione. Un film del genere non poteva non riuscire a vincere un premio tanto importante come gli Annie Awards, su questo non possiamo che essere assolutamente d’accordo.

Un trionfo insomma quello di Rango che tutti si aspettavano, un trionfo assolutamente meritato che ha messo in accordo finalmente pubblico e giuria in modo unanime.