Marco Tullio Giordana torna al cinema con un film drammatico che ci aiuta  ripercorrere uno dei momenti chiave della storia della nostra penisola, che ci aiuta ripercorrere infatti gli eventi della strage di Piazza Fontana avvenuta il 12 dicembre del 1969.

Marco Tullio Giordana con “Romanzo di una strage” non ci offre solo quindi una semplice pellicola cinematografica ma un vero e proprio documento storico, una pellicola quindi davvero molto importante capace di aiutarci a porci le giuste domande sul nostro passato, capace di aiutarci a riflettere sulla nostra identità. “Romanzo di una strage” sarà disponibile in sala a partire dal 30 marzo 2012.

12 dicembre 1969, ore 16.37. La Banca Nazionale dell’Agricoltura situata in Piazza Fontana a Milano è ancora gremita di clienti quando una bomba scoppia uccidendo ben 17 persone e ferendone gravemente addirittura 88. Si tratta di una vera e propria strage a cui fanno eco altre 3 bombe a Roma.

La questura inizia ad indagare convinta che si tratti di un gruppo di anarchici. Ci vorranno mesi e mesi di indagini per scoprire che gli anarchici non hanno niente a che vedere con questi eventi, per scoprire che esiste in Italia una cospirazione che lega alcuni ambienti neonazisti ai servizi segreti.

Da quel 12 dicembre del 1969 iniziano i cosiddetti anni di piombo, una lunga stagione di violenza, di attentati, di morti e di feriti. E la strage di Piazza Fontana rimane non solo un evento chiave della nostra storia ma anche un evento senza colpevoli, tutti coloro che passano dal tribunale infatti vengono assolti e questa strage rimane come sospesa nell’aria, come in attesa di una giustizia che non arriverà mai.

  • Regia: Marco Tullio Giordana
  • Sceneggiatura: Sandro Petraglia, Stefano Rulli, Marco Tullio Giordana
  • Attori: Valerio Mastandrea, Pierfrancesco Favino, Fabrizio Gifuni, Laura Chiatti, Luigi Lo Cascio, Michela Cescon, Giorgio Colangeli, Giorgio Tirabassi
  • Produzione: Cattleya in collaborazione con Rai Cinema
  • Distribuzione: 01 Distribution