• Genere:Azione, drammatico, guerra
  • Regia:Schindler
  • Sceneggiatura:Steven Speilberg, Rober Rodat
  • Cast:Tom Hanks, Edward Burns, Tom Sizemore, Matt Damon
  • Durata:168 min
  • Nazione e Anno:USA 1998

Robert Capa, famosissimo fotografo corrispondente di guerra, ha lasciato alcune delle più realistiche immagini dello sbarco in Normandia del 6 giugno 1944, mentre Steven Spielberg ha ricostruito su queste immagini venti minuti sulla costa chiamata in codice Utah Beach di altrettanta intensità, all’inizio della narrazione del film Salvate il soldato Ryan.

Un reduce americano insieme alla sua famiglia si aggira su una spiaggia della Normandia in un cimitero di guerra e rimane colpito di fronte ad una tomba.

Immediatamente gli si affacciano alla memoria le immagini tragiche del giorno in cui fu invasa “la fortezza Europa” in una delle più sanguinose battaglie che si vissero durante la seconda guerra mondiale.

Al termine di questi sanguinosi scontri al generale Marshall fu comunicato che tre fratelli Ryan, appartenenti alla 101sima divisione aviotrasportata  erano deceduti durante i combattimenti.

Poiché venne a conoscenza dell’esistenza dell’unico fratello sopravvissuto, l’alto ufficiale incaricò una squadra di uomini al comando del capitano Miller di rintracciare e portare in salvo il soldato Ryan.

Questo è lo spunto, tratto da un fatto realmente accaduto che dà inizio alla lunga ricerca attraverso la Francia da liberare, che vedrà questo gruppo di uomini combattere contro i tedeschi.

Attraverso varie cruente peripezie, il capitano Miller ed i suoi uomini finalmente rintracciano James Francis Ryan, e cercano di portarlo in salvo.

Ma contrariamente al loro incarico e alle loro speranze James Francis non vuole lasciare il suo plotone e si aggrega a loro nel cercare di ricongiungersi ai propri commilitoni.

In questa fase del tentato riavvicinamento il capitano Miller viene colpito a morte e James Francis Ryan, a distanza di anni ritrova la tomba dell’uomo che si è sacrificato per riportarlo alla sua famiglia.

Come in Schindler’s list Spielberg riesce a coniugare la tragedia della guerra che coinvolge l’umanità nella sua totalità con quella del singolo che ne è protagonista.

Con questa pellicola il regista vinse il suo secondo premio Oscar per la miglior regia.

http://www.youtube.com/watch?v=EejoQdy4tCo