Titolo originale: Sanctum

Anno: 2010

Nazione: Stati Uniti d’America / Australia

Distribuzione: Eagle

Durata: 109 min

Data uscita in Italia: 11 Febbraio 2011

Genere: avventura,thrille

Regia:Alister Grierson

Sceneggiatura:Andrew Wight

L’11 febbraio esce sui nostri schermi l’atteso film Sanctum 3D prodotto dal più volte premio oscar James Cameron (Avatar, Titanic). Ispirata a una vicenda davvero accaduta, la trama ripercorre la drammatica esperienza di un gruppo di speleologi marini, i quali, partiti per una spedizione nei mari dell’Australia, si trovano inaspettatamente a dover fare i conti con uno sconvolgente evento naturale – una tempesta tropicale -, che blocca i protagonisti del film all’interno di un intricato sistema di caverne sottomarine, il cui attraversamento è carico di quella forte tensione, che anima il thriller.

La pellicola, diretta da Alister Grierson, che pure adottando la rivoluzionaria tecnologia del 3D proietta per la prima volta gli spettatori nell’avvincente e misterioso scenario degli abissi marini, non si limita a riscrivere  il plot in forma di realistico documentario, ma  sviluppa abilmente le linee narrative mettendo a fuoco le reazioni psicologiche di un gruppo di persone costrette a convivere per un certo periodo in una situazione di grande angoscia e di forte incertezza sul futuro. La pressione emotiva diventa ancor più palpabile nel conflittuale rapporto tra il capo della spedizione e il figlio diciassettenne, che proprio da questa imprevista condizione trarrà motivo per superare, attraverso una vera e propria prova iniziatica, il contrasto generazionale padre/figlio.

Non solo quindi una spettacolare full immersion nel mondo acquatico, al quale già Cameron ci aveva abituati con Titanic, ma una sensibile riflessione sulle dinamiche comportamentali, che si innescano in uno stressante ambiente claustrofobico.