Sembra una promozione studiata ad hoc quella del Vue Cinemas di Exeter, una cittadina nel Sud-Ovest dell’Inghilterra, ma invece è la pura verità. La prima proiezione del film Noah era prevista per le 12:15, ma quando gli spettatori si sono recati all’ingresso del cinema hanno compiuto l’amara scoperta: Noah era stato sospeso causa di un allagamento.

In un primo momento, tutti hanno pensato si trattasse di uno scherzo oppure di una simpatica promozione per l’uscita in sala del film. Ed invece era tutto reale.

Lo staff del cinema inglese ha difatti spiegato ai giornali locali che la causa dell’allagamento si era originata durante la notte per via di una perdita d’acqua, dovuta – si è poi scoperto – ad un guasto della macchina del ghiaccio.

Niente allagamento di proporzioni bibliche, dunque, tant’è che il cinema ha regolarmente aperto dopo tre ore, giusto il tempo per rimettere in ordine tutto.

Il bizzarro caso, però, è saltato al centro dell’attenzione pubblica grazie ai social network, dove gli utenti non hanno resistito a commentare con taglio ironico l’accaduto.

Noah, è successo al botteghino

Intanto Noah al cinema (ma senza allagamenti) continua a riscuotere successo su tutta la linea, incassando nel suo primo week end in sala in Italia ben 2.660.000 euro. Il film biblico di Darren Aronofsky, dunque, ha sbaragliato la concorrenza, pur avendo come competitor alcuni titoli interessanti come Grand Budapest Hotel che si piazza al secondo posto ma con un incasso di molto inferiore all’avversario.

Nel cast di Noah troviamo Russell Crowe, Emma Watson, Jennifer Connelly, Logan Lerman, Ray Winstone, Douglas Booth, Anthony Hopkins, Kevin Durand, Sami Gayle, Marton Csokas, Dakota Goyo, Barry Sloane, Nick Nolte, Mark Margolis, Frank Langella, Don Harvey e Sophie Nyweide.

(fonte foto: noah-ilfilm.it)