• Genere:commedia
  • Regia:Todd Phillips
  • Sceneggiatura:Todd Phillips
  • Cast:Bradley Cooper, Zach Galifianakis, Ed Helms, Justin Bartha, Mike Tyson, Heather Graham, John Goodman, Jamie Chung, Ken Jeong, Gillian Vigman, Jeffrey Tambor, Sasha Barrese, Danielle Burgio, Sondra Currie, Damion Poitier, Mike Epps
  • Distribuzione:Warner Bros. Italia
  • Produzione:Green Hat Films, Legendary Pictures
  • Durata:100 min
  • Nazione e Anno:USA 2013

Già quando era in lavorazione il secondo film, Una notte da leoni 2, il regista Todd Phillips aveva in mente di concludere in bellezza con un terzo episodio, realizzando così una delle saghe più spassose di sempre. Questa volta, con Una notte da leoni 3, i mitici protagonisti si troveranno a viaggiare da Los Angeles a Tijuana, in Messico, per poi approdare di nuovo a Las Vegas, proprio lì dove tutto è cominciato.

Nel capitolo conclusivo di Una notte da leoni 3, Doug viene rapito da un certo Marshall, un criminale che ha un conto in sospeso con Leslie Chow: a questo punto, solo Phil, Stu e Alan possono riuscire nell’impresa di trovare Chow e consegnarglielo per salvare la vita al loro amico.

Se da una parte in questo ultimo capitolo scopriamo un Alan più maturo e responsabile, capace di assumersi le proprie responsabilità, dall’altra si ha Chow che, inevitabilmente, prende le parte del guastafeste, un ruolo che in questa commedia non può mancare, così come da dichiarazione dello stesso regista. Ed è sempre Phillips che racconta alla stampa il divertimento e il clima di feeling perfetto che aleggiava sul set: «Già dal secondo episodio ho pensato che avrei voluto realizzarne un terzo perché sinceramente le prime due esperienze sono state fantastiche. Le persone possono essere ciniche e dire che è una questione di soldi, ma la verità è che tutti noi amiamo stare insieme sul set e girare questo film. Ci svegliamo la mattina e il primo obiettivo è divertirci insieme. E ci sentiamo molto privilegiati e fortunati di poterlo fare».

Dopo i primi due episodi, Una notte da leoni e Una notte da leoni 2, gli interpreti hanno dimostrato di avere una dimestichezza e una immedesimazione con i propri personaggi assai consapevole, tanto che lo stesso Phillips – che è anche lo sceneggiatore – ha ammesso di non conoscere così bene come gli attori i protagonisti da lui creati.

Ritorno a Las Vegas

L’emozione più grande per il pubblico è quella di vedere i propri beniamini ritornare a Las Vegas, la città dalle mille luci, dove tutto è cominciato. E ovviamente ancora più emozionante è stato per tutta la troupe ritornare “alle origini”, dove i direttori dei casinò hanno fatto a gara per accaparrarsi una presenza all’interno del film: grazie ad Una notte da leoni, nonostante la crisi i turisti si sono riversati a Las Vegas, dando una sferzata positiva all’economia. «Ad un certo punto – confessa il regista – ho avuto un bottone in mano: se lo avessi premuto le fontane del Bellagio sarebbero partite».

Una notte da leoni 3 è in tutte le sale dallo scorso week end, ma è già un campione d’incassi per la felicità dei produttori –  Green Hat Films e Legendary Pictures – e del distributore (Warner Bros. Italia): un successo già annunciato.