• Genere:Commedia, Drammatico
  • Regia:Matteo Oleotto
  • Sceneggiatura:Daniela Gambaro, Pierpaolo Piciarelli, Matteo Oleotto, Marco Pettenello
  • Cast:Giuseppe Battiston, Teco Celio, Rok Prašnikar, Roberto Citran, Marjuta Slamic, Riccardo Maranzana,Sylvain Chomet
  • Distribuzione:Tucker Film
  • Produzione:Transmedia, Staragara
  • Durata:106 Min
  • Nazione e Anno: Italia, Slovenia 2013

Paolo Bressan ha quarant’anni e una vita dedita all’alcol. Lavora in una mensa per anziani ma odia il suo impiego, e trascorre tutto il suo tempo libero da Gustino, un gestore di osteria in un paesino vicino Gorizia. Oltre all’alcol, il cinismo e la misantropia sono il suo pane quotidiano; vorrebbe anche riconquistare Setfania, sua ex moglie, ma forse gli manca proprio l’interesse per riscattarsi in tal senso.

Un giorno, però, scopre di essere zio e la cosa, a dirla tutta, lo ripugna. Si tratta di Zoran, un ragazzo quindicenne rimasto orfano e che gli è stato affidato dopo la morte di una sua parente slovena. Zoran sembra avere anche qualche problema di ritardo mentale, il che non fa altro che acuire il disprezzo di Paolo.

Quando poi si accorge che Zoran è un fenomeno nel gioco delle freccette, la storia cambia di nuovo pagina: ogni anno si svolgono i campionati mondiali di freccette e il montepremi in palio è di 60mila euro. Paolo comincia a pensare così che Zoran sia il suo passepartout per una nuova vita. Ma riuscirà il Paolo alcolizzato e misantropo a vincere se stesso e a non rovinare tutto come al solito?

Zoran – Il mio nipote scemo è stato presentato nella sezione Settimana della Critica al Festival di Venezia 2013.